TERZ'ORDINE CARMELITANO





«“Molte volte e in diversi modi” il Signore ha ispirato attraverso l'esperienza di vita dei religiosi forme di spiritualità laicali ricche e attraenti. Il Carmelo costituisce ormai da secoli una via privilegiata e sicura per il cammino di santità di tanti laici. La Regola di S. Alberto è come una fonte da cui scaturisce il fiume del carisma. I valori che essa esprime sono stati tradotti in forme sempre nuove e adatte ai laici dei vari tempi e luoghi, perché anch'essi potessero concretamente incarnare il carisma del Carmelo e viverne la spiritualità nelle forme loro proprie» (Regola del Terz’Ordine, Premessa).



Il Terz’Ordine Carmelitano (T.O.C.) è un’associazione pubblica di laici di carattere internazionale, eretta per privilegio apostolico con lo scopo di tendere alla perfezione cristiana e di dedicarsi all’apostolato.

                                                           Nicolò V
«La prima approvazione giuridica ecclesiastica venne in forza della bolla pontificia “Cum Nulla” emanata da papa Nicolò V il 7 ottobre 1452. La concessione contenuta nella bolla “Cum nulla” venne poi esplicitata con un’altra bolla, la “Dum attenta” di Sisto IV del 28 novembre 1476. 
Questi due documenti sono alla base dell’odierna strutturazione della Famiglia Carmelitana» (Dalla Regola del T.O.C.).

bolla papale "Cum Nulla" del 7 ottobre 1452

Il Terz'Ordine della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo è un'associazione di laici che in risposta alla chiamata di Dio promettono di vivere il Vangelo nello spirito dell'Ordine Carmelitano e sotto la sua direzione.
Oltre ai laici, possono ugualmente far parte del Terz'Ordine Carmelitano sacerdoti diocesani che trovano nel carisma carmelitano un ulteriore aiuto alla propria vita spirituale e nel compiere più efficacemente la loro missione nel mondo e nella Chiesa.
Il vincolo fondamentale del terziario con l'Ordine è la professione, con la quale, seguendo un'usanza molto antica, possono emettere i voti di castità e di obbedienza secondo gli obblighi della propria vocazione per consacrarsi più profondamente a Dio.
I laici carmelitani, pieni dello spirito dell'Ordine, cercano di vivere il suo carisma particolare nell'ascolto silenzioso della Parola di Dio con la Lectio Divina. Secondo la tradizione costante del Carmelo, essi coltivano al massimo la preghiera nelle sue varie forme.
Il silenzio del cuore fa sì che il terziario accolga Dio e l’altro, il fratello. Lo Scapolare ricorda che dobbiamo “camminare assieme a Maria per i sentieri della storia”(Regola 34), vivere nel quotidiano il nostro essere  carmelitani. Tutti i terziari hanno un posto, un ruolo un impegno che con gioia assolvono utilizzando i carismi ricevuti dallo Spirito Santo, ciascuno secondo le proprie capacità per il bene comune, ispirandosi alla beata Vergine Maria e al Profeta Elia.


Vivendo nel mondo e nella famiglia, nel loro ambiente di lavoro, nell'impegno della loro responsabilità sociale, nell'operato quotidiano, nelle relazioni con gli altri, cercano l'immagine nascosta di Dio e la fanno germogliare nello spirito delle beatitudini, con l'esercizio umile e costante di quelle virtù di onestà, giustizia, sincerità, cortesia, forza di spirito, senza le quali non è possibile vivere una vita veramente umana e cristiana.
Come associazione, il Terz'Ordine Carmelitano si divide in comunità, fraternità o sodalizi che sono accompagnati dai superiori dell'Ordine o dai loro delegati. Questi gruppi sono canonicamente istituiti dal Priore Generale dell'Ordine con previa approvazione del Vescovo locale.
I candidati che desiderano far parte del Terz'Ordine Carmelitano devono essere cattolici praticanti, non appartenere ad un altro Terz'Ordine o Istituto Secolare (se non con un permesso speciale) e devono aver compiuto 18 anni di età. 
Dopo un periodo di formazione iniziale, i candidati sono accettati per la Professione.

Il Terz'ordine Carmelitano, "è quasi contemporaneo alla venuta dei Religiosi dal Carmelo di Terra Santa". Così scrive il Nicotra nella sua monografia "Il Carmelo Messinese" e ripreso più tardi dal gesuita Placido Samperi nella "Iconologia della Beata Vergine Maria" edita nel 1644. 
Si ritiene che già dalla prima fondazione del Carmelo in Sicilia, così come attesta un documento notarile del 1263, si possa parlare di "Terz'Ordine", anche se il Carmelo del XIII secolo non ha ancora un Terz'Ordine, ma dei laici consacrati che vivevano presso i Conventi. A quei tempi si usava affiancare al nome l'attributo di suora, parola usata per i nostri laici fino al Concilio Vaticano II.
Anche nella nostra Chiesa del Carmine Maggiore, più o meno è la stessa cosa.
Coincide, in particolare, con la bolla di Nicolò V e con la "Dum attenta" di papa Sisto IV che concede ai Carmelitani l'erezione canonica  del Terz'Ordine, come testimonia l'antico quadro del De Vigilia nella Cappella del Carmine. 


Il p. Carmelo Nicotra, nella sua monografia "Il Carmelo Palermitano", non dedica pagine al Terz'Ordine ma riporta degli accenni di donne - nei secoli XV e XVI - che vestirono l'Abito del Carmelo, "terziarie" che hanno fatto delle donazioni al Convento e che hanno espresso il desiderio di essere seppellite presso  la Chiesa del Carmine Maggiore.
Non abbiamo altre notizie circa il nostro Terz'Ordine a Palermo. Dopo secoli appare una notizia riportata sulla rivista "Il Monte Carmelo" (2/1916, p. 220): "Il giorno 25 maggio, sacro alla serafina del Carmelo S. Maria Maddalena dei Pazzi, nella Chiesa del Carmine Maggiore di Palermo professarono le Terziarie: Foresta provvidenza, Vaccaro Concetta, Machì Nunzia e Di Martino Teodosia. Indossarono l'Abito del Terz'Ordine le signore: Maria Caraffa, Sciacca Teresa, Pagliaro Marianna, Graziano Rosaria, Bellanca Maria, Missiona Anna, Martinez Rosalia, Savasta Maria, e le signorine: Sciacca Margherita, Alfano Maria, Martinez Francesca, Bellesi Domenica, Bellesi Giuseppa, Tagliavia Carmela, Barone Carmela". 
Il Terz'Ordine del Carmine Maggiore, oggi, ha circa 50 iscritti.

IL CAMMINO CONTINUA... 
Se vuoi dissetarti alla fonte inesauribile che sgorga dal Carmelo... fare esperienza di Dio... metterti alla scuola di Maria, Madre e decoro del Carmelo

VIENI AI NOSTRI INCONTRI...

nei Mercoledì dell’anno alle ore 9.00 oppure, contatta l’Assistente spirituale per avere le tue informazioni.



iniziativa rivolta ai giovani: 
Anche per te giovane ti è proposta la spiritualità del Carmelo attraverso un itinerario di fede e secondo i tuoi tempi. 
Non esitare a contattare l'Assistente spirituale del Terz'Ordine del Carmine Maggiore per avere le tue notizie e poter iniziare un cammino.

ti aspettiamo!

se vuoi puoi iniziare a leggere la nostra Regola cliccando qui